Autunno in Castello

7-8 ottobre 2017

Al Castello di Roncade la primavera e l’autunno si festeggiano con le eccelenze del made in Italy.
Una mostra mercato dell’artigianato di qualità, di oggetti d’arte e di florovivaisti, con più di 80 espositori in 1500 mq coperti.
Un week-end d’autore fra le meraviglie della nostra bella Italia.

INFORMAZIONI

Ingresso di cortesia €0,5 dai 6 ai 18 anni
Sabato 7 ottobre: ingresso intero €5,00 dai 18 anni
Domenica 8 ottobre: ingresso intero €7,50
Il biglietto intero di €7,50 include una bottiglia di vino in omaggio.
L’evento si svolge anche in caso di maltempo.
L’ingresso ai cani non è consentito nelle sale del castello.

Il successo delle mostre mercato nel Castello di Roncade conferma per la prossima edizione l’impostazione adottata nelle 12 passate.

La scelta dei partecipanti evidenzia quindi il castello per come è vissuto oggi, valorizzandone la funzione rurale, la vocazione vitivinicola, il legame con le città di Treviso e Venezia, la capacità di accoglienza, senza mai perdere di vista il contemporaneo.

Le due barchesse che partono dalla villa centrale e delimitano il giardino, avvolgono il visitatore in un grande abbraccio e lo guidano per gli oltre 1500 mq espositivi coperti, dove si ospitano più di 90 espositori provenienti da tutta Italia. Questi ultimi con qualità, cura e disponibilità propongono oggetti, cibo, fiori, opere d’arte e libri in un caleidoscopio di colori, profumi e sapori.

PROGRAMMA CULTURALE

Sabato 7 ottobre

11:30/13:30 Saletta del punto vendita: COMME LE SOUFFLE DU VENT: UNA ROSA AL COLLO, spilla o ciondolo, corso principianti con l’organza. Prenotazioni entro 4 ottobre a commelesouffleduvent@yahoo.it, iscrizione €15,00 include il materiale.
12:00 Punto vendita: CERIMONIA INAUGURALE, saluti delle autorità e presentazione di Autunno in Castello 2017
15:00/17:00 Saletta del punto vendita: Saveria Chemotti presenta L’AMOR CHE TE STRUCA Poesie (1976-2004) Cleup. L’iniziativa è a sostegno di ADVAR Onlus Treviso.
17:00/18:30 Saletta del punto vendita: a cura di Lisa Marra ANDY WARHOL ERA CALVO di Carlo Vanoni, Linea Edizioni. Sarà presente l’autore.
18:30/20:00 Punto vendita: a cura di Lisa Marra WOMEN FIGHTERS FROM THE PROJECT: INVISIBLE BODY DISABILITIES di Chiara De Marchi, Linea edizioni. Saranno presenti l’Autrice e la celebre allenatrice di atletica Renée Felton Besozzi.

Solidarietà in Castello

Il Castello è lieto di accogliere AVIS sezione di Roncade che tramite la raccolta del sangue donato contribuisce ad alleviare la sofferenza di tante persone e a superare le invalidità anche quelle che non si vedono, che si vivono in silenzio ma che condizionano la vita di chi le porta e di chi gli è vicino con pari intensità. Si può essere vicini all’associazione con l’ascolto della presentazione del libro WOMEN FIGHTERS FROM THE PROJECT: INVISBLE BODY DISABILITIES di Chiara De Marchi, Linea Edizioni, sabato alle ore 18:30.

Domenica 8 ottobre

10:00/13:00 Saletta del punto vendita: a cura di Anna Schettin, Callligrafia: un’introduzione, prenotazioni entro il 30 settembre a anna.schettin@gmail.com, 3351729505, €25,00 include il kit calligrafico.
10:00/10:30 Ingresso delle cantine: accoglienza e inizio attività Castello in Gioco. I laboratori sono rivolti ai bambini, ci si può iscrivere a una o più attività prenotandosi a redazione@lineaedizioni.it o al 3475151833
10:30/12:30 laboratorio di pittura tirolese su legno €10,00/bambino
11:30/13:00 scuola di circo giocoleria €5,00/ora
14:30/16:30 laboratorio di maschere della commedia dell’arte €10,00/bambino
15:00/18:30 scuola di circo giocoleria €5,00/ora
16:30/18:30 laboratorio di uova decorate €10,00/bambino

Arte in Castello

Soppalco del punto vendita: tre giovani stilisti d’alta moda, diplomati all’accademia Koefia di Roma ci stupiranno con le loro creazioni e innovazioni. Al motto di “Vivere la Couture” Eros Razzi, Massimiliano Zumbo e Simone Daneluzzo, riscoprono antiche tecniche, eseguono dal vivo dettagli sartoriali “a rischio d’estinzione” e mostrano i propri abiti e accessori rigorosamente haute couture. Il risultato è forte, giovane, fonde i due millenni e non perde mai di vista il contemporaneo confermando lo sguardo sensibile del Castello verso i giovani e il presente.